venerdì 14 marzo 2014

Aforismi d'amore - Poesie d'amore 06

Importante
Queste frasi sono di proprietà di Vanessa Vescera e possono essere usate solo riportando il nome dell'autrice.



L'amore è silenzioso.
Scivola dentro l'anima in punta di piedi, con mani calde mette disordine nella stanza delle emozioni. Ridipinge le pareti con impronte di ricordi. Bacia il cuore con le labbra del desiderio.
E nel silenzio l'eco del
"TI AMO!"
scioglie il gelo di ogni paura.

~ ∞ ~

Mi violento con silenzi pieni di paure.
Indifferenze che mi graffiano l'anima.
Vorrei poterti amare senza il timore che mi abbandonerai.
E fuggo per essere sicura che quando succederà riuscirò a sopportare tutto questo dolore che mi prosciuga anche le lacrime.
Sono un deserto bruciato dal sole dei vorrei senza di te.

~ ∞ ~

E sono una foglia in balia della tempesta.
Tremo a ogni tuo silenzio per timore che questo attimo
che sa di amore possa sfumare come l’estate sfiorisce sotto l’oro dell’autunno.


~ ∞ ~



Fai tacere i miei dubbi con i tuoi baci...
Uno per ogni paura
Uno per ogni incomprensione
E ancora uno... solo per il gusto di baciarmi


~ ∞ ~

Ci sono schegge invisibili nel cuore
che fanno più male di lame affilate.
Sprofondano... Lente e inesorabili.
E sanguino sogni in interminabili attese.

~ ∞ ~


Tra di noi ci sono mille parole impigliate sulle labbra
Cucite dal silenzio dell’impossibile
Vorrei baciartele per leggere l’illeggibile
Strappare via gli enigmi
E rendere tutto possibile...
~ ∞ ~




Io e te
Come onde
Ci rincorriamo senza raggiungerci
Ruggiamo al vento
Il nostro volerci...
Approdiamo esausti
Su spiagge di speranze
E lasciamo orme
Che si ripetono
onda dopo onda
Del nostro estenuante
E infinito
Cercarci

~ ∞ ~

 Pozzo dei desideri

Sorseggio attimi
Caduti come stelle cadenti nel pozzo dei desideri
Disegno un lieto fine sul foglio dell'anima
Lo coloro con le sfumature delle emozioni
Lo segno con righe nere
ferite che mai rimargineranno
Sogno attimi futuri tra le braccia sicure dell'amore
E mi nascondo ai cambiamenti per la paura di concedermi a chi non avrà cura del mio cuore

~ ∞ ~

Mentono le tue labbra
Bugie dolci che scaldano l'anima
Scendono come miele
Nel cuore che si nutre di false promesse
Maledetta me ancora qui ferma a crederti
Sperando nella scintilla che riaccenda la tua anima
Riscattando il tempo che sto perdendo
Qui ad aspettarti 

 ~ ∞ ~ 

 Sono acqua
Cado fragorosa
Dalle rapide dei sentimenti
Mi quieto e scivolo sinuosa
Nel letto dei desideri
Sfocio in un oceano d'indifferenza
E naufrago sulle spiagge del perdono
Sulla battigia
Lascio orme silenziose del mio passaggio
Sentiero sconosciuto e misterioso
Aspetto che tu trovi il coraggio di seguirmi in questa marea di emozioni
Abbandonando le dighe della paura straripando impetuoso fino a me
Ma i demoni ti tengono avvinto e non ti cedono la libertà
O forse egoista e vigliacco ti nascondi sulla tua zattera sfidando la tempesta e allontanandoti da me
E io sono acqua
E ti seguirò
Tornerò a cadere fragorosa
Dalle rapide dei sentimenti
Mi ferirò contro le rocce
Percorrendo il letto dei desideri
E non lascerò più orme al mio passaggio
Affinché la mia anima non torni a sanguinare fredde lacrime salate
Quando mi getterai incurante nell'oceano dell'indifferenza.

  ~ ∞ ~

Folli le tue domande
Sottili e ingannatrici
Sondano profondità oscure
Celate da veli di sorrisi
Mi investono con forza
Mi trascinano in baratri di pensieri
Illusioni letali
Tagliano al solo affacciarsi da queste finestre sul viale dell'anima
Illuminato da lampioni fatiscenti
Proietta ombre di risposte non date
E nel silenzio della moltitudine di persone
Ci perdiamo senza esserci mai incontrati.

 ~ ∞ ~

 Affondi
La tua mano dritta nel petto
Lo squarci senza pietà
Stringi
Cerchi
Mi guardi
In questo gioco perverso
ci nacondiamo
ci rincorriamo
Ci feriamo
Sei più forte, immune all'amore
La pietà non ti sfiora
Il rimorso non ti logora
Affondi
Stringi il pugno nel mio petto
Sfilacci brandelli di un muro che si sta sgretolando sotto il tuo assalto
Le tue dita si muovono
Attraversi la breccia
Derubi ciò che resta
Vuoi la mia anima
Sfiori la verità
E tremo
Scivolo contro il pavimento
delle macerie di questa me stessa
Stanca di combattere
E ti lascio l'anima

 ~ ∞ ~

 E ti odio
Cresce feroce questo sentimento
Affonda le radici nel terreno dell'anima
Germoglia
Si innalza come un tronco verso l'alto
Tocca vette irraggiungibili
Offusca il sole, l'azzurro di un cielo ormai cupo
Assorbe il calore e gela il sangue nelle vene
Nuvole cariche di pioggia si muovono su di me
Fiumi di lacrime si riversano sul corpo
Nudo e bianco
Non ho più nulla da nascondere
Hai strappato i veli dei segreti
Sentimenti celati dai timori
E ti odio
A ogni parola, a ogni respiro, a ogni sguardo che volgi altrove
E ti odio così tanto
E in egual misura
Ti amo
Devastandomi dentro
Fino a sanguinare
 
 ~ ∞ ~

 Silenzio
tra le mura di questa stanza
Viaggia veloce il pensiero di te
Un battito di ali
sferza il vento
sfida la tempesta
raggiunge torri incantate
Il tuo chiamarmi disperato
Perso nel vuoto di chi non c'è
Illussione
Non ci sei mai stato
Indifferenza fredda
serpeggia in sentieri saturi di bugie
Straziante è il dolore di toccarti
Questo bisogno scava con lame diaboliche l'anima
Incessante e perverso
è malato e morde dall'interno
Consuma e brucia come fuoco
Vorrei urlare ma sono muta
Le tue labbra premute contro le mie
Un bacio che è l'inizio e la fine di tutto
Mi strappi via il respiro
Mi porti via la vita
E mi incateni a te

 ~ ∞ ~

 Mi Torturi
Con le mani
Catene di desideri celati in fuggevoli silenzi
Risposte non date
Enigmi irrisolti tra sguardi segreti
In notti misteriose, tra poesie e inganni
Mi torturi
Seguendo il mio profilo con la tua bocca
Assaggi curva dopo curva
Imprimi nella mente ogni mio lineamento
Ti sento scendere e trattengo il fiato
Il collocarsi perfetto delle nostre labbra
Le mordi
Mi consumi
Con peccaminose parole che si insinuano come baci tra le pieghe dell'anima
Sancisci la mia resa
Tra sussurri di frasi sconnesse
E ci fondiamo come due fiamme
Incuranti del pericolo
Pronte a perdersi, bruciarsi e spegnersi l'una dentro l'altra 

~ ∞ ~

 Sono lontana
Dispersa in luoghi introvabili
Mi nutro di note che profumano di fiori appena sbocciati
Fluttuano nell'aria e portano via le paure e gli inganni
Un passo avanti ancora...
E respiro aria pura impregnata di libertà

 ~ ∞ ~

 E se dovessi pensare a domani
Lo penserei con te
E quando domani giungerà
e tu non ci sarai
Attenderò un giorno ancora
Ancora
E ancora
Aspetterò in silenzio
Con l'anima pronta ad accogliere
Quel domani insieme

~ ∞ ~

  Noi due siamo foglie
Nate dallo stesso albero
Cadute in un giorno di tempesta
Volteggiamo sulle note del vento
Una danza ancestrale di sensi
Ci perdiamo
ritroviamo
E sfioriamo
Tremiamo
Giriamo il mondo
Ma non importa
Gli elementi ci spingeranno l'uno tra le braccia dell'altro
Siamo nati dallo stesso albero
E siamo destinati a stare insieme
Torneremo contro ogni incomprensione e difficoltà ancora su quell'albero

 ~ ∞ ~
 Questi pensieri sono spilli di acciaio freddo sotto i piedi nudi
Le braccia spalancate come a voler volare...
E invece cammino in equilibrio.
Danzo, sola e silenziosa, su terreni sconnessi e fragili
Basta una crepa e cado nel vuoto.

~ ∞ ~

  E c'era il mare a dare voce ai miei pensieri.
Sapevo che lui, al mio fianco, avrebbe dato un suono e un senso al fragore dell'indicibile e letto tra le onde l'illeggibile.
E avrebbe taciuto per paura di turbarmi.
Per timore di alterare quel mio lieve e ondeggiante equilibrio sulla barca dell'immaginazione.

  ~ ∞ ~

 E non sapevo come dirtelo.
Le parole impigliate sull'anima attendevano silenziose che tu leggessi ciò che la mia voce non riusciva a dirti.
E tenevo lo sguardo basso per paura che i miei occhi tradissero, prima ancora che fossi pronta, un tremante desiderio che ancora non riuscivo a rivelare neanche a me stessa.

  ~ ∞ ~

 Si sgretola il mondo
Pensieri e speranze in frantumi
Sono un puzzle scomposto
Li vedi i mie pezzi?
Ricomponimi se ci riesci.

 ~ ∞ ~

 In silenzio cerco le parole
Le sussurro al vento indecisa
E si perdono tra gli ululati indistinti di una solitudine che ferisce
Artigli di ghiaccio che graffiano l'anima
Se avessi le parole adatte
Se esistessero e fossero abbastanza forti per giungere alla tua finestra le lasceresti entrare?

 ~ ∞ ~

Gelosia tediosa
Incandescente scintilla che bruci nel petto
Spegniti sta notte
Vorrei urlare un desiderio segreto
Mai pronunciato neanche a me stessa
Soffiare baci d'amore sulle sue labbra
Quelle che bramo per me
Invece brucio in peccaminose fantasie
Incapace di far tacere questa insana gelosia che diabolica mi porta via

 ~ ∞ ~

  E sono bufera
Imperverso dispersa nel vuoto
Neve gelida posata su ogni dove
Cerco rifugio, sedimento su sentimenti sopiti
Indifferenze infinite
Muoio scivolando sulle tue labbra calde
Mi sciolgo al contatto e ti disseto
E nonostante tutto questo viaggiare
Questa mia inutile inconsistenza
Tornerò neve
Solo per dissolvermi sulle tue labbra
E dissetarti di me

 ~ ∞ ~

 Mi scivoli addosso come acqua
Le tue mani come un fiume
Scorrono in ogni angolo del mio corpo
Levigano e modellano
Siamo un puzzle
Incastro perfetto di anime
La tua voce nel mio orecchio assopisce la ribellione
Fa tacere i timori
Zittisce ogni protesta
Siamo fuoco e acqua
Ci bruciamo e ci dissetiamo
Sfiniti ci nutriamo di respiri
silenzi pieni di verità indicibili

 ~ ∞ ~

  Brucia di me
Che io sia il tuo sole
E il tuo tormento
Che tu non possa dimenticarmi
Che le tue mani tremino disperate alla ricerca del mio corpo
La tua anima vaghi oltre la finestra della stanza dove silenziosi ci rifugiavamo
Ricordami e brucia con me del mio stesso dannato pensiero che non mi fa dormire
Che seppur lontani
Impossibili
Continuiamo a cercarci e amarci
Brucia di me
E cerca le mie labbra per spegnere l'incendio che divampa devastante nelle nostre anime















Nessun commento:

Posta un commento